Il maestro

Fabio Di Chio - 5° dan e Arbitro Nazionale

Presidente, responsabile e Direttore Tecnico dell’ A.S.D. Shudokan Roma, Fabio Di Chio inizia a praticare il kendo nel 1980 sotto la guida del M° Lee Jong Wong ( 8°dan ).

Convocato come membro della Nazionale Italiana C.O.N.I. Kendo, successivamente riceve dalla Federazione Italiana Kendo l’incarico di Direttore Tecnico del Settore Femminile Kendo.

Nel 2000, si dimette dal C.O.N.I. ed entra a far parte dell’allora Fe.N.I.Ke, oggi C.I.K. (Confederazione Italiana Kendo).

Nel 2003 acquisisce la qualifica di Istruttore Federale e nel 2005 quella di Arbitro Nazionale C.I.K.

Sotto la sua guida, l’A.S.D. Shudokan Roma ha conquistato importanti riconoscimenti nel panorama  nazionale, fra tutti citiamo  il 3° posto nella competizione a squadre dei Campionati Italiani di Kendo del 2000, 2009 e 2012, il 2° posto nel 2004. I suoi allievi inoltre, sono stati più volte convocati per la Nazionale Italiana di Kendo, da ultimo ai recenti Campionati Europei del 2013.

Nella didattica del M° Di Chio, il kendo è un percorso seguendo il quale l’individuo coltiva la propria mente, ricercando unità di spirito e tecnica attraverso la disciplina e l’allenamento. In quest’ottica, seguendo la “via della spada”  (traduzione letterale della parola Kendo) il praticante impara a misurare e migliorare se stesso e a dialogare con l’altro, sia esso avversario (nella pratica agonistica) o compagno di dojo.

Di fondamentale importanza è l’applicazione pratica di concetti quali il rispetto, l’educazione e la cortesia, attraverso i quali il kendo può diventare un vero e proprio stile di vita, uno strumento per arrivare alla scoperta della propria via.